nmvioggi

 

 Media Partner

A fronte della crescita di casi di positività nel 2021, la Commissione raccomanda di proseguire la sorveglianza nel pollame e negli uccelli selvatici.

Nella stagione epidemica 2020 - 2021 sono stati registrati nell'Unione 3.700 focolai attivi sia nel pollame che nei volatili selvatici. La stagione epidemica è stata oggetto di analisi da parte dell'EFSA che la definisce "la più grande epidemia di influenza aviaria registrata nell'UE dall'epidemia del 2016".
Sul proprio sito web l'Autorità Europea per la Sicurezza ha pubblicato la relazione annuale sulla sorveglianza dell'influenza aviaria nel pollame e nei volatili selvatici nei vari stati membri dell'UE. 

Leggi l'articolo completo

Influenza Aviária copy