Si riporta di seguito una circolare inviata da FNOVI e FOFI per richiamare l’attenzione di farmacisti e medici veterinari sull’importanza di assicurare piena operatività alla Ricetta Elettronica Veterinaria, come da obbligo vigente dal 16 aprile scorso. Sono indicate puntualizzazioni sulle norme su prescrizione, dispensazione e tracciabilità dei medicinali veterinari.

Si invitano gli iscritti all'Albo Professionale a prenderne visione, leggendola attentamente.

pdf3394.2019_-_Circolare_n._9.2019_-Circolare_FOFI_FNOVI_2019_Ricetta_elettronica_veterinaria_invito_al_rispetto_della_normativa.pdf

L'Ordine dei Medici Veterinari di Cremona ha avviato una partnership con la scuola Wall Street English grazie alla quale gli iscritti all'Albo potranno usufruire dei seguenti sconti:

SCONTO del 30% sul corso “Personal English”
SCONTO del 40% sulla quota d’iscrizione

Wall Street English è leader mondiale nel campo della formazione. L’azienda persegue l’obiettivo di combinare il miglior metodo pedagogico e i migliori contenuti formativi con le più innovative tecnologie, allo scopo di rendere l’apprendimento più efficace. Wall Street English è presente in tutto il mondo con oltre 450 centri; in Italia è presente con 88 centri ed è in rapida e continua espansione.

METODO WSE
Il metodo Wall Street English si basa sulla teoria dell’acquisizione naturale della lingua straniera, attraverso simulazioni di vita reale, in un contesto in cui si parla esclusivamente inglese. In questo modo ogni studente apprende secondo il proprio ritmo naturale di studio e le proprie specifiche esigenze. La forza del metodo è il mix di attività messe a disposizione degli studenti per apprendere e mantenere la lingua inglese: Speaking Center, incontri con insegnanti madrelingua e/o bilingue, conversazioni in classi di ridotte dimensioni, Social Club con attività didattiche e ricreative, New Student Experience (una comunità virtuale dedicata esclusivamente agli studenti WSE) e Special Event (eventi mensili, completamente in lingua, con finalità culturali organizzati dai nostri insegnanti).

PROFESSIONAL ENGLISH
Novità di quest’anno sono corsi specifici di Professional English e le For Today class (lezioni su temi di attualità business in collaborazione con il Financial Times). Nei programmi di Pro English si consolidano situazioni pratiche di natura professionale (Phone and Conference Calls, Sales Presentation, Email Writing, Problem Solving, Negotiations...)

UN CORSO FATTO SU MISURA
Cremona – Viale Trento e Trieste, 16 – Tel. 0372.1970024 - Orario: lun-ven 10-21 / sab 10-13
I nostri corsi sono progettati ad hoc, in base alle esigenze ed al livello di partenza di ogni studente. Prima lo studente sceglie il tipo d’Inglese che desidera imparare, poi, con l’aiuto di un consulente didattico, progetta un piano di studio personalizzato.

AMBIENTI DINAMICI E CONFORTEVOLI
Il Centro Wall Street English di Cremona è dotato delle più moderne risorse tecnologiche e di standard strutturali di elevata qualità allo scopo di offrire ambienti ideali per un apprendimento piacevole della lingua. Gli insegnanti e l’intero staff si distinguono per preparazione, capacità professionale, cortesia e disponibilità.

IL RISULTATO È ASSOLUTAMENTE GARANTITO, SIN DAL PRIMO GIORNO
Qualunque sia l’Inglese di cui si ha bisogno, con noi si inizia a parlarlo da subito. Il nostro centro è a completa disposizione, propone ampi orari di apertura in modo da permettere agli studenti di esercitarsi quanto e come meglio desiderano, con la massima flessibilità nella scelta di giorni e orari. Al Wall Street English ci si sente da subito a proprio agio. Tutto il resto verrà naturale.

Per informazioni è possibile rivolgersi direttamente alla scuola:

Wall Street English Viale Trento e Trieste, 16 – 26100 CREMONA Tel. 0372.1970024 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Anche per il 2019 è operativo “Talenti Incontrano Eccellenze”: l’innovativo progetto di welfare di Enpav a sostegno dei giovani neolaureati in Medicina Veterinaria.

Ai giovani colleghi viene data la possibilità di svolgere un tirocinio formativo di 6 mesi in una struttura veterinaria ben organizzata, ricevendo dall’Enpav un contributo mensile di 500,00 Euro.

Nel Consiglio d’Amministrazione del 29 aprile scorso, è stato approvato il Bando dedicato alle Strutture operanti nel settore degli animali d’affezione. Nei prossimi mesi ci sarà un altro bando dedicato anche ai professionisti esperti nel settore degli animali da reddito e della ippiatria.

Le strutture in possesso dei requisiti previsti dal Bando possono accreditarsi come Soggetto ospitante e dare la possibilità a un giovane professionista di realizzare il tirocinio formativo.

Rispetto allo scorso anno è cambiata la modalità di accreditamento delle strutture: la domanda deve essere compilata dal Direttore Sanitario della struttura che vuole candidarsi tramite la sua area personale di EnpavOnline.

La domanda di accreditamento deve essere presentata anche dalle strutture che si erano già accreditate nel 2018.

Le candidature devono essere presentate entro il 7 giugno 2019.

Una volta concluso l’accreditamento delle strutture, sarà aperto anche il Bando dedicato ai Borsisti.

Tutte le informazioni e il Bando sono disponibili sul sito ENPAV al seguente link: https://www.enpav.it/index.php/news-generali-footer/news-generali-banner/477-borse-lavoro-giovani-aperte-le-candidature-per-i-soggetti-ospitanti-2

Si informa che il giorno martedì 14 maggio 2019, alle ore 19.30, si terrà presso la sede dell’Ordine (c/o Palazzo Trecchi – Via Trecchi 20 – Cremona) l’incontro dal titolo “C.I.A.s (critically.important.antimcrobials) l’uso in deroga e gli ambiti giuridici per il veterinario libero professionista”.

L’evento è stato organizzato da Bayer Animal Health ed è patrocinato dallo scrivente Ordine.

Relatori:
dott.ssa Eva Rigonat (Dirigente ASL distretto di Modena)
avv. Daria Scarciglia  (Libero professionista esperto in ambito giuridico veterinario)
dott. Carlo Rusconi (ATS Val Padana)

Il termine dell’incontro dovrebbe essere previsto per le 22.30/23.00.

Si allegano le Linee Guida per l’uso prudente degli antimicrobici negli allevamenti zootecnici per la prevenzione dell’antimicrobico-resistenza e proposte alternative”.

pdfLinee_Guida_Impiego_AM_09-2018.pdf

È stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale il Decreto attuativo della legge 167/2017 che introduce l’informatizzazione anche in campo veterinario. Da domani martedì 16 aprile, vi sarà dunque l’obbligo anche se in una prima fase vi sarà una soglia di tolleranza.

Cosa c’è da sapere sulla Ricetta elettronica veterinaria

La legge - La legge n. 167 del 2017 con l’articolo 3 ha introdotto disposizioni in materia di tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati, in attuazione delle direttive 2001/82/CE e 90/167/CEE. Con le modifiche al decreto legislativo n.193 del 2006 (art. 89) è stato disciplinato il sistema informativo per la tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati nella catena distributiva, attraverso l’integrazione con il sistema informativo per la tracciabilità dei farmaci ad uso umano previsto dall’art. 40 della Legge n. 39 del 2002 e disciplinato, per quanto riguarda il monitoraggio della distribuzione intermedia, dal decreto del Ministro della salute 15 luglio 2004 (G. U. n. 2 del 4 gennaio 2005). Inoltre, con le modifiche all’art.118 del decreto legislativo n.193 del 2006e all’art.90 del decreto legislativo, n.90 del 1993, l’articolo 3 della Legge n.167 del 2017 ha stabilito che la prescrizione veterinaria è predisposta ed erogata esclusivamente secondo modalità elettroniche attraverso l’introduzione della ricetta veterinaria elettronica.

Il Sistema informativo per la tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati - Il Sistema informativo per la tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati è composto da:
 Banca Dati Centrale della Tracciabilità del Farmaco (BDC);
 Sistema Informativo Nazionale per la Farmacosorveglianza (ricetta veterinaria elettronica).
La tracciabilità dei medicinali veterinari, attraverso l’alimentazione della Banca Dati Centrale della Tracciabilità del Farmaco, si applica ai medicinali autorizzati all’immissione in commercio in Italia, destinati alla somministrazione ad animali.

La ricetta veterinaria elettronica - La ricetta veterinaria elettronica, attraverso l’alimentazione del Sistema Informativo Nazionale per la Farmacosorveglianza, traccia l’intero ciclo di gestione dei medicinali e dei mangimi medicati/prodotti intermedi destinati all’uso in veterinaria, dalla prescrizione-erogazione fino alla registrazione delle informazioni dei trattamenti effettuati. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Ministro della Salute "Modalità applicative delle disposizioni in materia di tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati", avvenuta oggi, lunedì 15 aprile, LA RICETTA VETERINARIA ELETTRONICA DIVENTA OBBLIGATORIA. Da domani, martedì 16 aprile, il formato elettronico sostituirà il formato cartaceo su tutto il territorio nazionale.

Obiettivi della ricetta -  La nuova ricetta veterinaria elettronica offre una serie di vantaggi:
- AUMENTA la tutela della salute pubblica e dell’ambiente
- FAVORISCE l’uso corretto dei medicinali veterinari
- RILEVA il consumo reale dei medicinali veterinari
- RAFFORZA la lotta all’antimicrobico-resistenza
- MIGLIORA il sistema di tracciabilità dei medicinali veterinari
- RIDUCE gli adempimenti e i costi
- RENDE più efficiente l’attività di farmacosorveglianza e di analisi del rischio sanitario
- RINFORZA il ruolo del MEDICO VETERINARIO quale UNICO gestore del medicinale veterinario

Attori coinvolti nell’utilizzo della ricetta veterinaria elettronica -  Gli attori coinvolti nell’utilizzo della ricetta veterinaria elettronica sono:
 Medici veterinari
 Farmacie e parafarmacie
 Grossisti (autorizzati alla vendita diretta)
 Mangimifici
 Servizi Veterinari delle Regioni/ASL
 Proprietari e/o detentori di animali da produzione di alimenti
 Proprietari e/o detentori di animali da compagnia

COME FUNZIONA -  La ricetta veterinaria elettronica è identificata da un Numero Ricetta e da un PIN di 4 cifre generato dal sistema al momento dell’emissione da parte del medico veterinario.

Prescrizione e Consultazione - Attraverso il portale www.vetinfo.sanita.it e sul sito www.ricettaelettronicaveterinaria.it i medici veterinari, i farmacisti, i grossisti, i mangimifici, gli allevatori e i proprietari di animali possono richiedere le credenziali, registrarsi ed operare in base alle caratteristiche e i compiti del proprio profilo.
Per emettere la ricetta, i medici veterinari possono anche utilizzare una App scaricabile dagli app store:
Apple store per possessore di IOS
Google store per possessori di Android

Acquisto dei farmaci prescritti -  I cittadini possono rivolgersi al farmacista fornendo il numero della ricetta e il PIN o, più semplicemente, il proprio codice fiscale e il PIN. Se si è un allevatore, in alternativa, potrà fornire il codice azienda e il PIN. Il farmacista sarà in grado in questo modo di acquisire la prescrizione digitale e di consegnare il medicinale al cliente.
Una semplificazione notevole anche per le persone anziane, non sempre in grado di rapportarsi con le nuove tecnologie.
Per consultare e scaricare le ricette, tutti i cittadini possono accedere alla App Mobile “cerca ricetta” dal sito www.ricettaveterinariaelettronica.it
Il proprietario o detentore di un animale da affezione (PET) può consultare e scaricare le proprie ricette veterinarie elettroniche, senza preventiva registrazione, attraverso App Mobile “cerca ricetta” dal sito www.ricettaveterinariaelettronica.it mediante il Numero Ricetta e il PIN, oppure, più semplicemente, tramite il proprio Codice Fiscale e il PIN a 4 cifre. Per l'utilizzo di tale funzionalità non è necessaria una preventiva registrazione.
Anche il proprietario o detentore degli animali da reddito (DPA) può consultare e scaricare le proprie ricette veterinarie elettroniche del proprio allevamento, senza preventiva registrazione, attraverso App Mobile “cerca ricetta” dal sito www.ricettaveterinariaelettronica.it mediante il Numero Ricetta e il PIN, oppure tramite il codice dell'azienda zootecnica (codice identificativo dell’unità epidemiologica).

Il proprietario o detentore degli animali da reddito (DPA), inoltre, può richiedere le credenziali per l'accesso al Sistema Informativo Nazionale della Farmacosorveglianza (VETINFO). In questo modo potrà avere pieno accesso ai servizi messi a disposizione dal sistema per:
 - consultazione delle proprie ricette veterinarie elettroniche e delle scorte autorizzate presso l'allevamento
 - consultazione e l’utilizzo dei protocolli terapeutici
 - registrazione dei trattamenti e la consultazione del Registro dei Trattamenti
 - gestione di dati e anagrafiche di supporto

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.