Una nota della DGSAF ha informato della decisione assunta dalla competente autorità danese che ha sospeso l’autorizzazione all’immissione al commercio del vaccino Suvaxyn PRRS MLV a causa del verificarsi di un ceppo PRRS derivante dalla ricombinazione di ceppi di virus vaccinali.
In Danimarca il problema è sorto in una azienda di suini in cui erano stati somministrati, in tempi diversi, due vaccini (Unistrin PRRS e Suvaxyn PRRS MLV) i cui due ceppi vaccinali avrebbero dato origine ad un virus ricombinante che avrebbe poi infettato i cinghiali di un allevamento vicino. Successivamente lo sperma di questi cinghiali, utilizzato per l'inseminazione artificiale, avrebbe favorito la diffusione del virus ricombinante nel Paese.
L'autorità danese ha sospeso l'uso del vaccino Suvaxyn PRRS MLV, perchè commercializzato successivamente all'Unistrin PRRS, ed ha informato l'EMA, gli Statti membri e la Commissione Europea.
La DGSAF “raccomanda di non somministrare ai suini, simultaneamente o in successione, differenti vaccini vivicontro la PRRS, al fine di limitare la possibile ricombinazione di ceppi di vaccino PRRS”.

La nota prosegue raccomandando “vivamente ai medici veterinari e agli allevatori di riportare al Ministero della Salute (e ai Centri regionale per la farmacovigilanza) e ai titolari dell’autoriparazione all’immissione in commercio qualsiasi segno clinico riconducibile alla malattia che dovesse manifestarsi in allevamenti vaccinati contro la PRRS utilizzando la scheda di segnalazione disponibile al link http://www.salute.gov.it/portale/ministro/p4_8_0.jsp?label=servizionline&idMat=MDV&idAmb=FMV&idSrv=PSK&flag=P”.
Il problema è sorto presso un’azienda produttrice di suini dove erano stati somministrati in tempi diversi due vaccini ( i cui due ceppi vaccinali avrebbero dato origine ad un virus ricombinante che avrebbe poi infettato i cinghiali di un allevamento vicino. La successiva utilizzazione dello sperma di questi cinghiali per l’inseminazione artificiale avrebbe poi favorito la diffusione del virus ricombinante nel Paese. Le descritte circostanze hanno indotto l’autorità danese a sospendere la commercializzazione del vaccino Suvaxyn PRRS MLV dandone tempestiva comunicazione all’EMA.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.