Il nuovo regolamento sui controlli ufficiali presenta un campo di applicazione più ampio e ma chiarisce soprattutto l’importanza che il legislatore europeo conferisce ad alcuni rilevanti aspetti quali, ad esempio, l’ambiente o il benessere degli animali 

Due fondamentali regolamenti del pacchetto igiene in vigore da più di dieci anni sono stati abrogati: si tratta dei regolamenti relativi ai controlli ufficiali degli alimenti, il Reg. CE 882/04 e il Reg. CE 854/04. L’intero quadro normativo relativo ai controlli ufficiali è ora disciplinato dal Reg. UE 625/2017 (entrato in vigore in Italia dal 14 dicembre 2019) che, oltre ai suddetti regolamenti, ha abrogato e modificato decine di norme con l’intento di fornire un testo unico in tema di controlli ufficiali.

Una nota a firma congiunta dei Direttori Generali della DGSAF, Silvo Borrello, e DGISAN, Gaetana Ferri, ha però precisato che “nelle more della predisposizione dei decreti legislativi che andranno a modificare gli attuali decreti legislativi 193/2007 194/2008 in adeguamento al Regolamento (UE) 2017/165 …. …. il contenuto di questi ultimi è da considerarsi vigente sino ad espressa abrogazione”.

Lo stesso dicasi per ‘Le linee guida per il controllo ufficiale ai sensi dei regolamenti (CE) 882/2014 e 845/2004’ adottate in Conferenza Stato-Regioni con atto repertorio n. 221 del 10 novembre 2016.

Fonte: 
Ministero della Salute
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.