Il Ministero della Salute ha inviato una nota per ricordare che il Regolamento (UE) 2017/625 relativo ai controlli ufficiali ha, tra gli ambiti di applicazione, la verifica della corretta attuazione dei provvedimenti attesi dalla normativa in materia di benessere animale.

A seguito di audit del 2017, la Commissione europea ha recentemente impartito formale raccomandazione al Ministero della Salute sulla necessità di garantire anche l’adempimento alle previsioni dei Regolamenti affinché i risultati degli accertamenti, utili indicatori del livello di gestione degli animali vivi in allevamento, seguano tale flusso.

Le informazioni, raccolte quindi in fase di macellazione ante e post mortem, in attesa di essere valorizzate nell’ambito del sistema di monitoraggio ClassyFarm, diretto alla categorizzazione degli allevamenti anche sulla base del rispetto della normativa generale e specifica del benessere animale, dovranno essere inviati al Servizio veterinario responsabile del controllo dell’allevamento di origine per ulteriori indagini al fine di verificare il rispetto delle misure attese dalla norma in materia di protezione della specie.

Fonte: 
Ministero della Salute
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.