Il Ministero della Salute con due note separate ha fornito indicazioni in merito ai focolai di Equid Herpes Virus 1 e, facendo seguito alle richieste pervenute in merito da alcune Associazioni del settore, ha comunicato  che per agnelli e capretti introdotti sul territorio nazionale e  inviati presso gli impianti di macellazione appositamente designati  sarà possibile derogare al limite delle 24 ore dall’arrivo al macello fino ad un massimo di 48 ore.

In merito all'di Equid Herpes Virus 1, oltre ai focolai in Lombardia, sono stati confermati altri due focolai in provincia di Bolzano (forma nervosa) e un altro in regione Lombardia (forma respiratoria) senza evidenti correlazioni epidemiologiche con l’evento di Valencia. Altri due casi sospetti sono in attesa di conferma, ma anch’essi sembrerebbero non correlati al caso spagnolo. Sulla base di quanto emerso, è presumibile supporre che l’allerta conseguente al focolaio di Valencia abbia favorito l’emersione di casi che comunemente vengono osservati ma non notificati ai Servizi veterinari.

Rispetto alla deroga delle movimentazioni da zone provenienti da zone sottoposte a restrizione per accertata presenza di Blue Tongue e alla deroga delle 24 ore, il MInistero raccomanda la verifica della validità dell’autorizzazione dei macelli di cui trattasi consultando il sistema informativo nazionale della Blue tongue e il rispetto di quanto previsto dal Regolamento (CE) n. 1099/2009 relativamente all'obbligo di accudimento degli animali in attesa di macellazione.

Fonte: 
Ministero della Salute
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.