Come ogni anno a Natale aumenta la vendita di cuccioli di cani e gatti, alimentando il girone infernale del traffico illegale di animali. Fnovi vuole invitare tutti i potenziali acquirenti a riflettere su quanta sofferenza, maltrattamento e illegalità esistano dietro lo sguardo accattivante di un cucciolo. Nonostante sia noto che questi animali siano spesso allontanati dalla madre troppo precocemente siano sottoposti a lunghi viaggi in condizioni deplorevoli, privi di vaccinazioni efficaci, destinati ad avere malattie e problemi gli acquirenti non mancano anzi aumentano.

Chi acquista un cucciolo a queste condizioni, anche se involontariamente, alimenta i reati contro gli animali e il il business senza scrupoli di chi lucra sulle emozioni. La riflessione e la consapevolezza devono estendersi anche alle madri sottoposte a continue gravidanze e non è difficile immaginare quale sia la loro fine una volta che la loro capacità riproduttiva non sia più economicamente remunerativa.
La Fnovi e i medici veterinari italiani invitano i cittadini ad un acquisto di cuccioli più consapevole e ragionato perché un essere vivente non è un oggetto da acquistare impulsivamente.
Molti cani e gatti attendono una famiglia da amare anche nei canili e gattili italiani.
Dietro l’espressione coinvolgente di un cucciolo può esserci un mondo di orrori: le fabbriche di cuccioli non devono avere clienti e ogni singolo acquisto in meno può fare la differenza.

pdfLocandina iniziativa FNOVI

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.